A dieta dopo Pasqua? Consigli utili per rimettersi in forma

dieta dopo pasqua
Se a Pasqua hai esagerato tra uova di cioccolato, pastiere, agnelli e lasagne dimenticandoti completamente della palestra e del sudore, hai del tempo per rimetterti in carreggiata e per ricominciare a galoppare in vista dell’estate.

Si dice che per colpa della Pasqua ogni italiano prenda ogni anno minimo 1 kg e massimo 2 kg e che questo sia il periodo migliore per smaltire l’eccesso accumulato prima dell’arrivo del caldo e delle belle serate che inducono a stare fuori per più tempo bevendo e mangiando.

Per questo è necessario fare piazza pulita dei cibi deleteri per il nostro corpo e iniziare un’alimentazione piena di prodotti di stagione come fave, piselli, carciofi, insalate, cavolfiori, broccoli, asparagi, finocchi e fragole e una dieta ricca di vitamine per depurare l’organismo; da preferire arance, mele, pere e kiwi uniti a spinaci, cicoria, radicchio, zucchine, insalata, finocchi e carote che svolgono azione depurativa e purificante.

Non deve mancare a tavola un pochino di olio extravergine di oliva che possiede effetti benefici a vari livelli e che può essere unito al succo di limone il quale, grazie alle sue proprietà astringenti e purificanti, depura l’organismo e la pelle dopo i bagordi cioccolatosi dei giorni passati.

Di mio mangio già senza sale e questo aiuta e se si privilegia la carne bianca e si eliminano zucchero, pasta, pane, patate, alcol e alimenti che contengono zuccheri semplici o complessi vedrai che nel giro di una settimana o quindici giorni il tuo fisico ne risentirà positivamente e senza soffrire la fame.

L’ideale è fare attività fisica ma bastano anche delle lunghe passeggiate per mettere in moto il metabolismo e perdere i chili accumulati a Pasqua.

La mattina ti consiglio di bere a stomaco vuoto un bicchiere di acqua calda con del succo di limone che aiuta a depurare l’organismo e di aiutarvi con una tisana al finocchio o con una tisana allo zenzero.

Come sostengono gli esperti, i primi giorni di “dieta” sono quelli in cui si dimagrisce di più perché si perdono i liquidi che ristagnano nel nostro corpo per cui se devi solo depurarti e smaltire quanto accumulato a Pasqua non serve seguire un’alimentazione drastica ma ricorrere a piccoli accorgimenti che ti faranno stare meglio; se invece devi dimagrire parecchio, questa non è la sede adatta per parlarne. Vai da uno specialista, segui il regime alimentare imposto da lui/lei e fate movimento ma, ripeto, fallo sotto il controllo dell’esperto.