Le uova al tegamino o all’occhio di bue

Uova tegamino

Le uova al tegamino sembrano banali e soprattutto semplicissime da preparare ma in realtà sono uno dei piatti più difficili da realizzare correttamente perché le sue molecole tendono a rompersi velocemente e dunque il risultato finale può essere tutto tranne che perfetto. Un buon uovo al tegamino si prepara metodicamente ma rispettando delle indicazioni di base che servono per fare in modo che sia cotto uniformemente e, soprattutto, che non sia unto.

Le regole per preparare un uovo al tegamino perfetto

1. Utilizzare una padella antiaderente dove lasciar cadere un cucchiaino di olio per ogni uovo da far scaldare lentamente in modo che non si bruci;
2. Adagiare l’uovo nella padella solo quando l’olio inizia a sfrigolare: se lo si apre prima il rischio è che si sfaldi tutto, se lo si apre dopo il risultato finale può essere un uovo che si brucia subito all’esterno e resta crudo all’interno;
3. Cuocere l’uovo per un massimo di 5 minuti ovvero il tempo necessario affinché l’uovo arrivi alla temperatura consigliata di 60-62 gradi, l’albume si coaguli e il tuorlo si compatti leggermente sul fondo e resti morbido sopra;
4. Aggiungere il sale e qualsiasi altro ingrediente per condimento solo alla fine per evitare che l’albume, a contatto con altri “agenti”, non riesca a coagulare correttamente.
5. Per controllare la consistenza dell’uovo agitare leggermente la padella: se il tuorlo è liquido si muoverà altrimenti resterà fermo. Il corretto uovo al tegamino prevede un albume ben fermo e un tuorlo ancora liquido in superficie.

Una volta applicate queste piccole regolette il vostro uovo al tegamino sarà perfetto e in grado di superare la prova della spatola: vi basterà spostare l’uovo con una spatola bucata direttamente nella padella per rendervi conto della sua consistenza e della sua tenuta.

uova fritte

Una volta preparato potete accompagnare e farcire l’uovo nella maniera che ritenete migliore: con le verdure cotte, con del pane, con un’insalata oppure, come ho fatto io, con delle scaglie di parmigiano (nel mio caso la selezione Coop Fiorfiore con stagionatura minima di 30 mesi perché le cose o si fanno bene o non si fanno per niente!)

Cosa serve per un uovo al tegamino
1 uovo
1 cucchiaino di olio extravergine di oliva
sale
pepe
Scaglie di parmigiano
Pomodori
Insalata verde

Come si fa
1. Scaldare l’olio in una padella antiaderente o in ghisa quindi, una volta caldo al punto giusto, rompere delicatamente l’uovo a metà.
2. Lasciare cuocere l’uovo per circa 5 minuti a fuoco medio-basso per evitare che si bruci sotto e resti crudo sopra.
3. A cottura quasi ultimata irrorare l’uovo con l’olio di cottura usando un cucchiaio quindi condire con sale e pepe. Con una spatola sollevare l’uovo dalla padella, adagiarlo su un piatto e cospargerlo di scaglie di parmigiano. Servirlo immediatamente con l’insalata verde e i pomodori.

Tempo di preparazione: 5 minuti

uova occhio di bue

Risultato: se ben preparato l’uovo al tegamino è gustoso e con l’aggiunta del parmigiano è un pasto completo che piace a grandi e piccoli.

Variante: è possibile utilizzare il burro al posto dell’olio per una frittura più corposa e sostanziosa.

Consiglio: l’uovo al tegamino va mangiato caldo e appena tirato fuori dalla padella altrimenti perde sapore e consistenza. Nel caso in cui avanzi è possibile riciclarlo in insalata.

[Foto di Giuseppe Milo]