Metodi per non far attaccare i dolci alla teglia da forno

cottura dolci forno


Una tra le preoccupazioni più grandi quando si cucinano dolci in forno è legata al fatto che questi, specie se gli impasti sono parecchio umidi tendono ad attaccarsi, a non crescere e a dare problemi quando li si sforna e si cerca di trasferirli sul piatto da portata o dentro un porta torta. Come evitare di far attaccare i dolci alla teglia?

Esistono dei metodi infallibili per evitare che l’impasto dei dolci si attacchi alla teglia e cerco di riassumerli in breve.

  • il metodo base: utilizzare la carta da forno. Si sistema sotto e ai lati della teglia e il gioco è fatto perché basta versarci sopra l’impasto e cuocere. Una volta pronto la carta si stacca da sola e via;
  • il trucchetto che tutti conoscono: imburrare la teglia sotto e di lato dopo aver ammorbidito del burro;
  • il trucchetto in più: oliare o imburrare la teglia e versarci sopra due cucchiai di pangrattato da far scivolare su tutto il fondo e i lati della teglia in modo da creare una sorta di rivestimento sul quale versare il composto del dolce.

Il metodo numero 3 è il metodo da preferire per dolci alti e corposi (ciambelloni, torte e similari) perché il pangrattato permette alla base di dorarsi senza bruciarla; la carta forno, da parte sua, è ottima per i dolci sfogliati e bassi perché sui dolci alti e lievitati potrebbe piegarsi e dunque non permettere cottura uniforme. Il burro funziona sempre ma a volte rende la base dei dolci troppo grassa.

Le teglie in silicone sono un’altra opzione possibile ma bisogna saperle usare e soprattutto devono essere di ottimo silicone altrimenti il risultato sarà diametralmente opposto.

Personalmente ti raccomando le teglie che vedi di seguito, che uso quando devo preparare i dolci a casa; potresti trovare delle teglie a prezzi più bassi ma il risultato potrebbe non essere quello desiderato.

[Post originariamente scritto nel 2010. Aggiornato nel 2016 con informazioni più pertinenti. Foto di Giuseppe]