Patate dolci: ricette, proprietà e benefici

Patate dolci: ricette, proprietà e benefici



patate dolci

L’autunno oltre ad essere la stagione della zucca è anche la stagione delle patate dolci che, conosciutissime negli Stati Uniti e nei Paesi anglosassoni, da qualche anno sono diventate un alimento presente anche nella nostra dieta italiana e mediterranea.

Il motivo è presto detto: le patate dolci hanno un indice glicemico più basso e molte più elementi positivi per il nostro corpo rispetto alle classiche patate a pasta gialla.

Le proprietà delle patate dolci

Chiamate anche patate americane o batate, le patate dolci contengono quasi del tutto carboidrati complessi e un indico glicemico più basso rispetto alle patate classiche per cui vengono assorbite più facilmente e non provocano sforzi all’organismo nel sintetizzare gli zuccheri da assorbire.
Oltre a questa caratteristica, che le rende adatte anche a chi sta seguendo un regime alimentare dietetico, le patate dolci contengono pochissime proteine e quasi zero grassi.
Ricche di fibre, potassio e manganese, nelle patate dolci sono anche presenti vitamina B6 e vitamina A diventando dunque alimenti completi e allo stesso tempo facilmente assimilabili.
Infine, contengono elevati quantitativi di carotenoidi

Patate dolci: i benefici

Le patate dolci, per via delle proprietà di cui sopra, presentano i seguenti vantaggi quando le si assume all’interno di una dieta bilanciata:
1. Tengono sotto controllo diabete, anemia e ipertensione;
2. Hanno proprietà antiossidanti grazie alla presenza delle vitamine;
3. La buccia aiuta a ridurre il colesterolo, la glicemia e l’emoglobina glicata;
4. Riducono l’omocisteina che può causare malattie degenerative;
5. Contrastrano i radicali liberi e i segni dell’invecchiamento;
6. Rafforzano il sistema immunitario;
7. Riducono le contrazioni muscolari, i possibili gonfiori e migliorano le funzioni renali;
8. Garantiscono un regolare apporto energetico;
9. Migliorano la vista;
10. Sono considerate un anti stress naturale.

patate americane

Patate dolci: le controindicazioni

Nonostante le tanti proprietà benefiche, anche le patate dolci hanno delle controindicazioni e nello specifico essendo comunque dei carboidrati devono essere assunte con cautela per evitare di prendere peso.

Le ricette a base di patate dolci

La patata dolce è anche lei parte della famiglia dei tuberi e per questo motivo, date anche le sue peculiarità, può essere usata in sostituzione delle classiche patate per tutte le ricette in cui si utilizzano appunto le patate bianche. Di seguito qualche ricetta in cui la patata dolce sostituisce egregiamente quella bianca (per altre idee clicca qui):
Gnocchi di patate
Patate Hasselback
Rosti di patate
Frittata di patate e formaggio
Zuppa di patate, pancetta e mais
Purè di patate e carote
Vellutata di zucca, carote e patate dolci.


Commenti

Attivando i commenti accetti la privacy policy di Disqus.

© 2010-2017 La Cuochina Sopraffina è un marchio registrato di Veruska Anconitano - Tutti i diritti riservati - Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti i diritti su testi, fotografie e codice presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono copyright della proprietaria di questo sito e quindi tutti i diritti sono riservati. Non è autorizzata la pubblicazione dei testi e delle foto che non consentano il link al contenuto originale. Ogni violazione alla presente potrà essere perseguita legalmente. - Contattami - Privacy - Grafica, programmazione e marketing by Pixael.com

English version