Logo Agrodolce
Gplus Facebook Twitter Youtube Pinterest Instagram Rss


Natale è biscotti, è farina sparsa ovunque, è frutta secca che pure se costa tantissimo in Italia nessuno si sognerebbe di mettere da parte a favore dei preparati, è forno acceso da mattina a sera come se fosse l’unico periodo dell’anno in cui si puo’ biscottare senza sentirsi in colpa. A mia discolpa dico che io biscotto praticamente tutto l’anno un po’ per piacere e un po’ per dovere per cui i biscotti di Natale diventano il momento in cui sperimento oppure in cui apro il quaderno delle ricette e inizio a impastare dolcetti tipici e tradizionali. Per lo swap di Natale 2012 ho scelto di sperimentare per far provare l’ebbrezza del biscotto senza glutine anche a chi non ha problemi con il glutine. Così sono nati questi biscotti al cioccolato bianco e mirtilli, ricetta tradizionalissima della tradizione americana e anglosassone, di quelle che trovi sui libri delle nonne, per dire.

L’abbinamento di questo Natale era particolarmente complesso per me: tra le tre blogger per le quali ho dovuto biscottare mi sono ritrovata Giulia e Rossella e vi dico che quando ho letto i nomi m’è preso quasi un colpo e ho pure pensato di darmela a gambe e fare finta di niente! :D Giulia è la blogger che coltiva con cura e passione pure l’erba ramiccia (= gramigna in dialetto romano) del prato dietro casa, Rossella è una delle blogger che io ritengo più competenti in assoluto… lo potete capire come stavo?

Alla fine ho optato per dei biscotti gluten free proprio perché gluten free non vuol dire necessariamente mancanza di sapore o di gusto ma è semplicemente un modo diverso di mangiare che non si sceglie ma a cui ci si deve adeguare; la ricetta che ho scelto è di una banalità estrema ma la difficoltà nel gestire le farine si sente tutta ed è per questo che i biscotti non sono perfetti esteticamente, sono friabilissimi proprio per via delle farine e tendono a spezzarsi facilmente.

A quanto pare sono piaciuti sia a Giulia che a Rossella (l’altra ragazza Jessica di Cooking Dreams non mi ha mai fatto sapere nulla anche se sono certa che ha ricevuto i biscotti) e comunque non credo ci sia qualcuno capace di dire ad una persona che i biscotti che ha preparato non sono buoni specie se li infili dentro una confezione che da sola riesce a catturare l’attenzione mettendo in secondo piano il contenuto! :)

Cosa serve per circa 15 biscotti
110 grammi di cioccolata bianca in tavoletta
75 grammi di burro a temperatura ambiente
75 grammi di zucchero
1 uovo grande
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
125 grammi di farina di riso setacciata
125 grammi di farina di soia setacciata
1/2 cucchiaino di gomma di xantano
5 mg di bicarbonato
15 ml di latte
75 grammi di mirtilli disidratati

Come si fa
1. Sminuzzare grossolanamente la cioccolata in modo tale che non si squagli. Versare il bicarbonato nel latte e mettere da parte. Accendere il forno a 200°.
2. Sbattere zucchero e burro fino ad ottenere una crema spumosa e morbida.
3. Aggiungere al mix cremoso l’uovo continuando a sbattere quindi aggiungere tutti gli altri ingredienti avendo cura di continuare a sbattere per evitare la formazione di grumi.
4. Trasferire il mix su un piano di lavoro infarinato (con farina GF) e lavorare con le mani fin quando non diventa compatto (se troppo duro aggiungere latte, se troppo liquido aggiungere farina di riso). Formare un panetto e da questo ricavare 12/15 palline da schiacciare leggermente con le mani per formare i cookies. Sistemare i cookies su una teglia non imburrata.
5. Cuocere a 180° per circa 20 minuti o fin quando la superficie non risulta abbastanza dorata. Lasciare in forno con lo sportello aperto per 5 minuti, sfornare e lasciar raffreddare del tutto.

Tempo di preparazione: 30 minuti

Risultato: croccanti, parecchio, sono secondo me il giusto mezzo tra il frollino e il biscotto rustico con un sapore diverso da quello a cui si è abituati.

Variante: la variazione classica è con le farine normali ma dove sta il divertimento? :)

Consiglio: durano almeno 7 giorni (arrivano anche a 10) se chiusi in un contenitore ermetico. Occhio perché si spezzano in un attimo ma il vantaggio è che se preparate l’impasto e lo congelate basta tirarlo fuori qualche ora prima e infornare i biscotti.

Postillina: a mia volta ho ricevuto i biscotti senza glutine di A Taste of my life e Gourmet Daniela che ringrazio nuovamente. La terza swapper ha deciso di non inviare nulla dopo essere andata in panico da preparazione senza glutine per la quale chiedeva una consulenza approfondita e “medica”.


Commenti

Attivando i commenti accetti la privacy policy di Disqus.