Ricetta casatiello napoletano - tradizionale

Casatiello, ricetta semplice e tradizionale



casatiello napoletano

Un altro piatto tipico di Pasqua che difficilmente manca a tavola è il casatiello, variante ancora più pasquale del tortano e che si prepara praticamente allo stesso modo solo che vengono aggiunte le uova sode come decorazione esterna. Non so dirvi quale dei due sia migliore perchè sono praticamente la stessa cosa se non fosse per le uova sistemate esternamente o sbriciolate dentro il ripieno (secondo Wikipedia a fare la differenza tra tortano e casatiello sono proprio le uova!).

Gli ingredienti sono molto simili a quelli del tortano anche se chiaramente ci sono delle differenze specialmente nella presentazione.

Cosa serve per un casatiello da circa 32cm

Per la pasta
1 cubetto di lievito
350 ml di acqua tiepida
600 grammi di farina
1 cucchiaino di sale
120 grammi di burro (o strutto)
Pepe

Per il ripieno
150 grammi di salsiccia o salame napoletani
70 grammi di pecorino grattato
200 grammi di ciccioli o pancetta a cubetti
400 grammi di provolone e/o provola
4 uova
sale

Come si fa
1. Impastare la farina con lievito, pepe, burro/strutto e sale aggiungendo l’acqua tiepida man mano che l’acqua viene assorbita fino ad ottenere un panetto compatto e liscio.
2. Versare l’impasto in una ciotola e lasciar lievitare per almeno 2 ore in ambiente caldo.
3. Tagliare l’ingredienti per il ripieno e cuocere le uova soda.
4. Riprendere l’impasto, stenderlo su un piano infarinato e dopo averlo impastato per qualche minuto stenderlo e tagliare dal lato più stretto una striscia da utilizzare per fissare le uova sode (cospargerla di olio o burro per mantenerla morbida). Cospargere la sfoglia di pecorino, salsiccia e ciccioli/pancetta.
5. Arrotolare la sfoglia su sé stessa e disporla in un ruoto (stampo a ciambella) imburrato. Lasciar lievitare per almeno 1 ora o fin quando l’impasto non è quasi fuori dallo stampo quindi aggiungere le uova intere sulla superficie del casatiello premendo leggermente in modo che non escano e fermarle con la striscia di impasto tenuta da parte in precedenza.
6. Cuocere il casatiello napoletano in forno preriscaldato a 180° per circa 1 ora o fin quando la superficie non risulterà dorata e alla prova stuzzicadenti l’interno non sarà abbastanza asciutto.
7. Lasciar intiepidire o freddare quindi servire tagliando a fette.

Tempo di preparazione: circa 4 ore

casatiello napoletano

Risultato: saporito, deciso, immancabile per Pasqua e Pasquetta ma non solo. Il casatiello è una vera esperienza enogastronomica, specie se preparato con ingredienti tradizionali.

Variante: per i celiaci, si ottengono ottimi risultati anche con la farina senza glutine aggiungendo meno acqua all’impasto e lasciando lievitare per meno tempo. E’ possibile utilizzare lievito disidratato per una lievitazione meno invadente visto che la farina senza glutine tende a spaccarsi.

Consiglio: si mantiene bene per un paio di giorni ma potete prepararlo e congelarlo, tirandolo fuori per l’occasione o quando vi va!


Commenti

Attivando i commenti accetti la privacy policy di Disqus.

© 2010-2017 La Cuochina Sopraffina è un marchio registrato di Veruska Anconitano - Tutti i diritti riservati - Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti i diritti su testi, fotografie e codice presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono copyright della proprietaria di questo sito e quindi tutti i diritti sono riservati. Non è autorizzata la pubblicazione dei testi e delle foto che non consentano il link al contenuto originale. Ogni violazione alla presente potrà essere perseguita legalmente. - Contattami - Privacy - Grafica, programmazione e marketing by Pixael.com

English version