Logo Agrodolce
Gplus Facebook Twitter Youtube Pinterest Instagram Rss


Gli involtini sono una delle cose che mi piacciono di più sia perché sono sostanziosi e poi perché il fatto che sono rotondi me li rende simpatici, un po’ come tutte le cose che esplodono e che non controlli della serie “laddove c’è caos io sono felice”. Ovviamente i miei involtini di pollo, prosciutto e formaggio non sono belli come quelli che si vedono nelle riviste ma di certo sono belli pieni e sicuramente saziano e non sono parchi per quel che riguarda il sapore. Non sono certamente il cibo indicato per chi è a dieta ma calcolando che si tratta di pollo possiamo far finta che lo siano o no? :D Io li preparo cuocendoli due volte, la prima in forno per farli “scottare” a fuoco lento e la seconda in padella per farli abbrustolire e prendere dunque sapore (la foto li ritrae in tutto il loro splendore subito dopo il passaggio in forno, con tutto il sughetto di cottura grasso e succulento! :D ).

Gli involtini di pollo sono un piatto estivissimo perché si preparano e si lasciano lì, pronti per essere riscaldati al bisogno o mangiati anche freddi visto che non perdono sapore; se ve li portate al mare nessuno avrà da ridire (tranne il signor buongusto ma questa è un’altra storia! :D ) e anzi in molti vi invidieranno (io lo farei se li vedessi, un po’ come quando a Gran Canaria ho ardentemente desiderato [e non ero incinta] la tortilla di quella accanto al mio ombrellone]! :D

Cosa serve per 4 porzioni
4 fette di petto di pollo tagliate fini e abbastanza grandi
12 fette di prosciutto di Parma
8 fettine di formaggio (io uso la Pecorella a brava romana :D )
1/2 bicchiere di vino bianco secco
acqua calda (al bisogno)
sale
olio extravergine di oliva
pepe nero

Come si fa
1. Accendere il forno al massimo. Prendere le fette di pollo e se necessario batterle un pochino per appiattirle. Adagiare 3 fette di prosciutto e una di formaggio su ogni fetta, arrotolare e chiudere con uno stuzzicadenti.
2. Irrorare con poco olio una pirofila con coperchio, adagiare gli involtini e salare a piacere. Aggiungere poca acqua calda e infornare per 30 minuti a 180°.
3. Tirare fuori dal forno, versare un pochino di condimento in una padella larga e antiaderente, adagiare gli involtini e cuocere a fuoco medio fin quando il sugo di cottura non inizia a ritirarsi. Aggiungere tutto il vino bianco, alzare la fiamma e lasciar cuocere fino a quando non si forma una crema, il vino si ritira e gli involtini si scuriscono. Servire subito spolverando con poco pepe nero o freddi.

Tempo di preparazione: 50 minuti circa

Risultato: semplici e corposi, hanno tutto quello che serve per saziare con gusto.

Variante: al posto del prosciutto potete usare mortadella e al posto del formaggio potete usare mozzarella strizzata per eliminare il liquido in eccesso.

Consiglio: si conservano tranquillamente per 48 ore di cui le prime 24 fuori dal frigo e le altre 24 in frigo. Si riscaldano allungandoli con poca acqua calda o vino bianco per maggiore sapore.


Commenti

Attivando i commenti accetti la privacy policy di Disqus.