Le cotolette alla palermitana

cotoletta alla palermitana

Una cosa che piace davvero a tutti, grandi e piccoli, è il pollo. Lo puoi preparare in tanti modi diversi e la sua carne riesce sempre a stupire grazie alla sua delicatezza e ad un sapore che, se il pollo è ben allevato, si distingue sicuramente. Esiste una ricetta davvero particolare che pochi conoscono e che fa parte della tradizione culinaria italiana più genuina: la cotoletta alla palermitana.

Ovvero una vera e propria cotoletta di pollo che viene impanata ma invece di essere fritta viene letteralmente grigliata. Oltre ad essere una ricetta semplicissima da preparare, è anche una ricetta salutare e allo stesso tempo molto saporita che è in grado di conquistare anche quelli che la carne non la mangiano poco volentieri.

Cotoletta alla palermitana: ingredienti per 4 porzioni
6 fettine di filetto di pollo
2 cucchiaini di prezzemolo fresco sminuzzato
50 grammi do pecorino grattugiato
130 grammi di pangrattato
Sale
Pepe
Olio extravergine di oliva
Limoni

Cotoletta alla palermitana: ricetta
1. Spennellare il pollo con l’olio extravergine di oliva e metterlo su un piatto grande da portata.
2. Preparare la panura mescolando prezzemolo tritato, pangrattato e pecorino quindi aggiungere anche sale e pepe a piacere.
3. Scaldare una bistecchiera (senza olio) fin quando non diventa bollente e nel frattempo passare le fette di pollo nella panatura premendo per bene in modo tale da far aderire il composto per bene.
4. Quando la bistecchiera è calda adagiare il pollo e lasciar cuocere per circa 10 minuti rigirandola in modo tale che entrambi i lati siano ben dorati e grigliati. Servire la cotoletta calda o tiepida accompagnata da limone e una buona e semplicissima insalata.

Tempo di preparazione: 20 minuti

cotoletta palermitana

Risultato: saporita e tenerissima, la cotoletta alla palermitana è ideale per chi è in cerca di un piatto leggero ma appetitoso.

Variante: potete cuocere la cotoletta in forno caldissimo facendo attenzione che la carne non si secchi troppo.

Consiglio: se vi avanza, usatela per farcire un panino. Non serve riscaldarla e basta aggiungere dell’insalata e del formaggio per un pranzo completo e velocissimo.