Ricetta panettone alla crema

Panettone alla crema all’inglese



ricetta panettone crema

Immaginate di avere a disposizione del panettone, magari avanzato o semplicemente non volete prepararlo nella maniera classica, e immaginate di voler fare una sorpresa ai vostri ospiti: la ricetta ideale è un ottimo bread and butter panettone, rivisitazione di un classico inglese nel quale si usa il pane e il burro. In questa ricetta il pane non c’è ma viene sostituito dal panettone e il burro, essendo già presente nel panettone, non viene aggiunto a parte dal momento che la presenza della panna rende molto molto grasso il risultato finale. Un vero e proprio panettone alla crema da infornare che lascerà un profumo incredibile in casa!

Una ricetta davvero semplice e di grande effetto che può essere arricchita con cioccolata, ciliegie maraschino e qualsiasi altra cosa vi viene in mente.

Cosa serve per una terrina media
10 fette di panettone
Ciliegie sotto spirito, quantità a piacere
1 baccello di vaniglia
500 ml di latte
500 ml di panna fresca
6 tuorli
100 grammi di zucchero

Come si fa
1. Prendere il panettone, spezzarlo grossolanamente e sistemarlo dentro una teglia da forno dai bordi alti e antiaderente e aggiungere le ciliegie senza liquido di conservazione.
2. Preparare la custard cream e versarne parte dentro la terrina, aggiungere il panettone restante e le gocce di cioccolato e terminare con la custard restante.
3. Mettere in forno già caldo a 180° per 1 ora o comunque fino a quando la superficie esterna non diventa bella compatta quindi spegnere e lasciar intiepidire dentro il forno con lo sportello aperto. Servire tiepida con gelato alla vaniglia o senza.

Tempo di preparazione: 1 ora e mezza

panettone crema

Risultato: morbido, avvolgente, caldo e dolce il giusto, questo panettone alla crema è l’ideale per chi ama i sapori delicati della crema e i sapori decisi ma mai invadenti del panettone.

Variante: potete sostituire le gocce di cioccolato con uvetta o canditi vari per restare fedeli al panettone oppure, se siete temerari, con della frutta secca per un gusto ancora più invernale e deciso (i fichi secchi sono perfetti così come le prugne).

Consiglio: l’ideale è servirlo tiepido in modo tale che la custard sprigioni tutto il suo sapore ma se ve ne avanza potete metterlo in frigorifero (altrimenti la crema diventa acida) e riscaldarlo in forno per 6-7 minuti avendo l’accortezza di adagiare una teglia con acqua alla base del forno per mantenere costante l’umidità all’interno.


Commenti

Attivando i commenti accetti la privacy policy di Disqus.

© 2010-2017 La Cuochina Sopraffina è un marchio registrato di Veruska Anconitano - Tutti i diritti riservati - Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti i diritti su testi, fotografie e codice presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono copyright della proprietaria di questo sito e quindi tutti i diritti sono riservati. Non è autorizzata la pubblicazione dei testi e delle foto che non consentano il link al contenuto originale. Ogni violazione alla presente potrà essere perseguita legalmente. - Contattami - Privacy - Grafica, programmazione e marketing by Pixael.com

English version