Agnello al forno per la Pasqua e la primavera

agnello al forno

L’agnello al forno è una classica preparazione pasquale e primaverile) che rende omaggio alla tradizione italiana e si prepara, in varianti diverse, in tutta Italia il giorno di Pasqua o per Pasquetta.

Molto simile all’abbacchio al forno alla romana, l’agnello al forno si caratterizza per l’assenza di salsa e la presenza, di solito, di patate che vengono cotte insieme alla carne per un sapore deciso e particolare.

Va tenuto a mente che l’agnello per essere buono deve essere morbido e dunque giovane altrimenti in cottura diventerà troppo duro e difficile da mangiare e anche cucinare; per un risultato ancora più buono, io consiglio di mettere in ammollo l’agnello per almeno 10-12 ore in una soluzione di acqua e aceto in modo che perda il sapore e anche l’odore forte ma se questo non è possibile basta sciacquarlo per bene sotto l’acqua e marinarlo.

Ingredienti per 4 persone

  • 1 Kg di agnello
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • Rosmarino fresco
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

  1. Tagliare l’agnello a pezzi o usare la coscia. Lavarlo per bene e asciugarlo.
  2. Sistemare l’agnello dentro una ciotola grande e marinatelo in aglio, rosmarino, sale, pepe e vino rosso. Lasciarlo marinare per almeno 1 ora.
  3. Una volta trascorsa l’ora trasferirlo in una teglia da forno capiente con tutta la marinatura. Se previste, aggiungere le patate tagliate a dadi e irrorare con poco olio extravergine di oliva.
  4. Infornare a 180°C per 20-30 minuti girando a metà cottura. Servire caldo.

Tempo di preparazione: 2 ore

 

agnello al forno ricetta

Risultato: morbido, profumato e con le patate davvero speciali. Da provare anche se non si è amanti dell’agnello.

Variante: la marinatura può essere protratta per quanto tempo si vuole arrivando anche alle 12 ore.

Consiglio: se avanza, sistemalo in una ciotola senza olio e riscaldalo al forno con poco olio o in padella con poca acqua.