Pasta al gratin, la ricetta più gustosa dell’inverno



gratin pasta

Dopo mesi di caldo infernale e con l’arrivo dei primi freddi non c’è cosa più bella che accendere il forno, vero? Cioè, io il forno lo accendo anche in piena estate ma quando fuori è freddo diventa quasi come una coccola visto che mi permette di preparare piatti diversi che peraltro posso anche avvantaggiarmi quando non ho tempo. Un esempio su tutti è la pasta al gratin, ricetta fantastica e semplicissima che non richiede nessuna abilità, si prepara in relativamente poco tempo e soprattutto si può preparare in anticipo o, se avanza, si riscalda e diventa anche più buona.

Cosa serve per 4 persone
400 grammi di pasta corta (penne e maccheroni sono i formati migliori)
Salame o prosciutto cotto
2 mozzarelle medie

Per la besciamella
4 cucchiai di burro
4 cucchiai di farina
2 tazze di latte
noce moscata a piacere
pepe a piacere

Come si fa
1. Preparare la besciamella seguendo queste istruzioni quindi metterla in un piatto fondo in modo che si intiepidisca;
2. Mettere a cuocere la pasta e nel frattempo accendere il forno a 200°. Tagliare il salume scelto a dadini abbastanza importanti. Tagliare anche la mozzarella a dadini o a fette.
3. Scolare la pasta al dente e metterla in una ciotola capiente quindi condirla con la mozzarella e il salume (lasciandone poco di entrambi da parte) e mescolare. Aggiungere la besciamella lasciandone pochina da parte.
4. Versare la pasta in una teglia antiaderente leggermente imburrata, distribuirla per bene e aggiungere in superficie la restante mozzarella, il restante salume e la besciamella. Livellare con un cucchiaio e mettere in forno.
5. Cuocere per circa 15-20 minuti a 180° (deve fare la crosticina sopra) e lasciare in forno, con la sola funzione grill attivata, per altri 2 minuti. Sfornare,lasciar rapprendere per 3 minuti circa e servire.

Tempo di preparazione: 50 minuti

Risultato: molto saporita, è stupendo l’accostamento tra la cremosità della pasta e della besciamella e la croccantezza della parte superiore che ovviamente va a ruba quando resta nella teglia :)

Variante: al posto della mozzarella in superficie è possibile utilizzare del parmigiano o del caciocavallo grattato ma in entrambi i casi è necessario aggiungere qualche ricciolo di burro altrimenti si rischia che il formaggio si secchi troppo rispetto al resto.

Consiglio: la buona riuscita della pasta al gratin è dovuta agli ingredienti e soprattutto al salume che deve essere saporito e non secco e alla mozzarella che non deve essere molto bagnata e deve essere di buona qualità altrimenti si secca. Ovviamente si può preparare anche con la besciamella comprata ma se si riesce a prepararla in casa, dosando per bene i quantitativi e i vari sapori, si riesce a personalizzare e a migliorare tutto il piatto.

Consiglio 2: se avanza, potete farla raffreddare del tutto e metterla in frigorifero in maniera da usarla entro e non oltre 24 ore semplicemente riscaldandola in padella con pochissima acqua oppure in forno. Si può congelare ma per utilizzarla va fatta completamente scongelare e poi riscaldata come quella fresca.


Commenti

Attivando i commenti accetti la privacy policy di Disqus.