Crumble di ratatouille, ricetta per variare su un classico

ratatouille crumble

Estate è tempo di verdure, piatti a base di prodotti della terra, di zucchine, melanzane e pomodori dell’orto. Ecco, se c’è una cosa che devo dire mi manca dell’Italia è proprio la possibilità, da maggio in poi, di disporre di un quantitativo spropositato di verdura dell’orticello dei miei che, siccome va finita prima che vada buttata, viene impiegata in tutte le maniere possibili e immaginabili. Di contro qua a Dublino frutta e verdura si trovano abbastanza facilmente e se non si vuole andare al supermercato dove spesso si trova verdura di secondo o anche terzo e quarto grado si possono individuare dei market locali dove chiaramente i prodotti sono più buoni e genuini perché portati direttamente dai contadini e venduti senza intermediari (per dire, ci trovate pure i vermettini dentro! 😀 ). Se avete verdura fresca allora dovete provare il crumble di ratatouille, variazione della classica..

Non è niente di particolarmente difficile nè di eccezionale ma è un piatto unico ricchissimo che puo’ essere trasportato nel caso in cui abbiate in programma una giornata di mare oppure che puo’ essere porzionato (o lasciato nella pirofila a disposizione di tutti!) e diventare un piatto da aperitivo, sicuramente diverso dai soliti che si vedono in giro.

Cosa serve per una pirofila media

Per la base
4 cucchiai di olio d’oliva
1 cipolla rossa
2 spicchi d’aglio schiacciati
1 melanzana a cubetti
1 peperone rosso tagliato a striscioline
1 peperone verde tagliato a striscioline
3 zucchine tagliate a cubetti
qualche foglia di menta fresca
1 rametto di rosmarino
Un bicchiere e mezzo di passata di pomodoro
Sale
Pepe

Per il crumble
100 grammi di pangrattato (gluten free per i celiaci)
80 grammi di Parmigiano grattato
50 grammi di nocciole tostate e sminuzzate

Come si fa
1. Scaldare l’olio in padella a fuoco medio e soffriggere la cipolla e l’aglio per cinque minuti fino a quando non si ammorbidiscono per bene.
2. Aggiungere la melanzana e i peperoni lasciando friggere per cinque minuti fino a quando anche questi non sono ben morbidi. Aggiungere infine le zucchine, la passata di pomodoro, la menta e il timo salando e pepando a piacere. Lasciar cuocere fin quando le verdure non sono molto morbide e la passata non è più liquida.
3. Mescolare in una ciotola pangrattato, Parmigiano e nocciole e nel frattempo accendere il forno a 200°.
4. Una volta che le verdure sono pronte trasferirle dentro una pirofila e coprirle con il mix per il crumble livellando la superficie. Cuocere in forno a 180° per 35 minuti circa o fin quando la superficie non risulta dorata e croccantina. Sfornare, lasciar intiepidire e tagliare per servire.

Tempo di preparazione: 1 ora circa

Risultato: i sapori si mescolano alla perfezione facendo in modo che la base resti morbida e delicata e la superficie croccantina e saporita grazie alla presenza del parmigiano e delle nocciole. Proprio per la sua versatilità, a me piace servire tantissimo questo crumble come aperitivo da accompagnare ad un bel prosecchino e a tutta una serie di stuzzicchini più sciué sciué perché non c’è aperitivo che si rispetti che non proponga anche qualche piatto più sostanzioso e non le solite pizzette e i soliti formaggetti retti con lo stuzzicadenti.

Variante: il crumble puo’ essere arricchito con formaggio di capra da mescolare per un sapore ancora più deciso.

Consiglio: si puo’ preparare in anticipo, anche parecchio anticipo, e basta lasciarla a temperatura ambiente (o in frigorifero se è troppo caldo) prima di servirla scaldandola leggermente o fredda. Si puo’ anche congelare facendo attenzione che le verdure siano completamente fredde in modo che non prendano di acido.