Logo Agrodolce
Gplus Facebook Twitter Youtube Pinterest Instagram Rss


Quanti di noi conoscono/amano il gazpacho? E quanti conoscono/amano il salmorejo? Il salmorejo è la versione andalusa, di Cordoba per la precisione, più sostanziosa in apparenza ma meno ricca del classico gazpacho e si prepara usando qualche ingrediente in meno rispetto allo standard ma sempre con l’accortezza di mangiarlo/berlo freddo in piena estate pensando ai 50° dell’Andalusia. Io ogno volta che lo preparo penso ad una vacanza in Andalusia in agosto con passeggiata alle 2 del pomeriggio e 52° all’ombra a Cordoba, memorabile non solo per il caldo estremo ma anche per il favoloso salmorejo mangiato sotto un alberetto che aveva più caldo di noi.

Il salmorejo è il gazpacho di Cordoba e mescola sapori estivi e sapori decisi in un piatto unico dal sapore eccezionale a cui mancano le verdure caratteristiche del gazpacho classico.

Cosa serve per 4 persone
800 grammi di pomodori rossi maturi
150 grammi di pane del giorno prima
1 spicchio di aglio
olio extravergine di oliva
2 cucchiai di aceto bianco

Come si fa
1. Prendere i pomodori, lavarli per bene e togliere la pelle quindi tagliarli a pezzettoni. Frullare i pomodori con il robot fin quando non si ottiene una crema non troppo liquida.
2. Aggiungere il pane tagliato, l’aceto, l’olio in quantità a piacere e lo spicchio d’aglio e continuare a frullare fino a raggiungere la consistenza desiderata.
3. Mettere in frigorifero per circa 2 ore quindi servire aggiungendo lime o cetriolo e qualche foglia di prezzemolo come guarnizione.

Tempo di preparazione: 10 minuti + raffreddamento

Risultato: più pastoso del gazpacho classico, il salmorejo ha un sapore più neutro che si sposa perfettamente con prosciutto, con il quale viene accompagnato a Cordoba.

Variante: come ho fatto io, potete prepararne una parte più liquida poi aggiungere altri pomodori a pezzi per una consistenza ancora più decisa. E’ possibile aggiungere un pizzico di cumino per un sapore ancora più particolare.

Consiglio: a differenza del gazpacho classico che dura anche una settimana se “rinfrescato” il salmorejo si mantiene in frigorifero per circa 3 giorni ma piano piano inizia ad impastarsi troppo. Prepararlo e consumarlo nel giro di 24 ore secondo me è la soluzione migliore.

Curiosità: se si segue la ricetta originale il quantitativo del pane deve essere lo stesso dei pomodori ma si rischia di ottenere un pappone dalle proporzioni immense e molto molto pesante.


Commenti

Attivando i commenti accetti la privacy policy di Disqus.