Ricette di Natale: le zeppole calabresi dolci e salate

zeppoline calabresi

Se c’è una cosa che mi piace della vigilia di Natale è la preparazione delle zeppole calabresi: a casa mia sono state introdotte dai miei suoceri e mia suocera ormai da parecchi anni si diletta, ogni 24 dicembre a pranzo, nella preparazione di queste deliziose palline di pasta cresciuta sia nella versione dolce che nella versione salata. Io le ho preparate solo una volta, 3 anni fa, sotto la sua supervisione e ogni anno mi diverto a fare da assistente (insieme a mio suocero, sia chiaro!).

Per prepararle servono circa 600 grammi di farina, 1 cubetto di lievito di birra, acqua tiepida e sale; basta mettere tutti gli ingredienti nell’impastatrice e, una volta che si sono ben amalgamati ma la pasta non è troppo dura, lasciar riposare il tutto per un paio di ore (minimo) coprendo con uno strofinaccio.

Poi per quelle salate è necessario far scaldare un litro di olio da frittura in una pentola e iniziare una operazione davvero divertente: prendere un cucchiaio, bagnarlo in acqua fredda, prendere della pasta cresciuta, infilarci all’interno un pezzettino di caciocavallo o un quarto di acciuga, ripiegare la pasta su sè stessa e tuffare la palla dentro l’olio. Questa operazione va ripetuta per il numero di zeppole che si vogliono preparare e facendo sempre attenzione a bagnare il cucchiaio prima di prendere la pasta; per ogni singola frittura calcolate 4-5 zeppole ma dipende comunque dalla pentola che utilizzate. Una volta che sono dorate ma non bruciatele scolatele e mettetele su carta assorbente prima di trasferirle su un piatto.

Per quelle dolci invece basta prendere la pasta con il cucchiaio bagnato e tuffarla direttamente nell’olio caldo dopo averla chiusa per bene su sè stessa, lasciare dorare e scolare quindi “condirne” alcune con zucchero semolato, alcune con zucchero semolato e cannella e alcune con miele leggermente riscaldato con qualche cucchiaio di limoncello.

Tempo di preparazione: 5 minuti per l’impasto + 2 ore di lievitazione + 1 ora per frittura

Raccomandazioni: friggete prima le zeppole dolci perchè insapori e poi quelle salate usando lo stesso olio.

Per me queste zeppole sono una droga, sia dolci che salate…