La ricetta del panettone tradizionale da fare a casa

ricetta panettone

Il panettone tradizionale è una di quelle ricette il cui solo pensiero all’idea di prepararla a casa fa stare male. In realtà se ci si applica e si studia, il panettone tradizionale si può fare a casa nonostante l’enorme quantità di tempo speso alla quale corrisponde però un’enorme soddisfazione finale.
quando si pensa di fare a casa viene accompagnata

Certo, la ricetta veloce non si abbandona e anzi aiuta sempre in caso di necessità ma volendo provare a fare le cose serie date un’opportunità a questa ricetta per il panettone ricordando almeno un paio di cose:

Se cerchi degli stampi appositi per panettone, questi sono quelli che uso anche io: scelgo quelli in carta quando voglio regalare o tagliare il panettone nella sua forma ma a casa ho anche quelli in acciaio che uso anche per altre ricette, per esempio la pizza cresciuta di Pasqua:

Panettone tradizionale: ingredienti per più di 1 kg

250 grammi di farina 00
200 grammi di farina manitoba
50 grammi di fecola di patate
200 grammi di zucchero
170 grammi di burro morbido
12 grammi di lievito di birra
4 uova grandi
3 tuorli grandi
150 grammi di uvetta
90 grammi di canditi
scorza grattata di 1 limone
latte tiepido al bisogno

1 stampo rotondo di carta da 1kg o 1 stampo di acciaio rotondo da 1 kg

Panettone tradizionale: ricetta

1. Preparare il lievitino sciogliendo 9 grammi di lievito di birra in poco latte tiepido e aggiungere 75 grammi di farina, impastando fino ad ottenere un composto non appiccicoso. Praticare un taglio a croce sul lievitino e lasciarlo lievitare per 1 ora in un luogo tiepido. Nel frattempo mettere a bagno l’uvetta in acqua tiepida.
2. Trascorsa l’ora, o quando il lievitino è raddoppiato di volume, impastarlo con 2 uova, 250 grammi di farina e i 3 grammi di lievito restanti.
3. Quando il composto è ben compatto e omogeneo aggiungere 100 grammi di zucchero e impastare per farlo assorbire quindi aggiungere 60 grammi di burro ammorbidito, impastandolo per farlo ammorbidire. Mettere a lievitare per 2 ore.
4. Dopo 2 ore impastare il composto con 2 uova, i 3 tuorli e la farina restante quindi, quando il composto è omogeneo, aggiungere lo zucchero restante e, quando lo zucchero è stato assorbito, aggiungere anche il burro restante.
5. Aggiungere, a impasto terminato, canditi, uvetta strizzata e la scorza del limone quindi impastare ancora per 5 minuti e mettere a lievitare per almeno altre 3 ore.
6. Trasferire l’impasto nello stampo da panettone da 1 kg e rimettere a lievitare fin quando l’impasto non ha raggiunto il bordo (circa 2 ore).
7. Accendere il forno a 200° e, una volta caldo, infornare il panettone nel ripiano basso con accanto una ciotola d’acqua che garantirà il mantenimento del giusto livello di umidità. Dopo 5 minuti intagliate il panettone a croce sulla superficie e infilare nel taglio un ciuffettino di burro. Lasciar cuocere per altri 10 minuti a 200° quindi abbassare la temperatura a 180° e lasciar cuocere per altri 50 minuti controllando che non si bruci. Sfornare, lasciar freddare e servire.

Tempo di preparazione: 8 ore circa

fetta panettone

Risultato: morbido, profumato, genuino e altissimo. E’ così che si presenta alla vista e al palato il panettone fatto in casa.

Variante: puoi sostituire i canditi e l’uvetta con della cioccolata fondente nelle stesse proporzioni.

Consiglio: riponi il panettone dentro una busta di plastica per farlo durare a lungo ed evitare che si secchi.

Consiglio 2: se il tuo forno è molto potente devi fare attenzione a non bruciare il panettone in superficie quindi se vi rendi conto che la superficie si sta seccando abbassa la temperatura di almeno 15° e fai cuocere più a lungo. La prova spaghetto, ovvero inserire uno spaghetto nel panettone per vedere se esce asciutto o bagnato, è sempre indicativa e utile per capire il livello di cottura del prodotto.

ricette tradizionali natale