Dormire a Miami al The Biltmore Hotel a Coral Gables

biltmore hotel

Dove dormire a Miami spendendo anche parecchio ma per un hotel di qualità? Si può evitare South Beach e scegliere altro? Per me sì e il Biltmore Hotel potrebbe essere la soluzione. Il Biltmore è un pezzo di Storia, grosso, di Miami ed è uno dei luoghi più incredibili dove si può pensare di dormire e alloggiare se si è a Miami. Situato a Coral Gables, una delle zone meno turistiche in assoluto, è un luxury hotel che nonostante un’apparente sfarzosità è in realtà molto semplice e informale. O almeno la sensazione che si ha, alloggiando, è quella di semplicità.

Biltmore Miami: la storia

Il Biltmore è luogo d’interesse storico nazionale perché venne costruito nel 1926 nell’ambito del piano di riqualificazione della zona di Coral Gables, un tempo adibita a terreno agricolo, e per qualche tempo fu l’edificio più alto di Miami, visibile da tutta la città. Dopo essere passato di mano in mano a causa del fallimento del costruttore George E. Merrick (che finì a lavorare in un ufficio postale!) nella Seconda Guerra Mondiale venne usato come ospedale militare e poi come campus della facoltà di medicina dell’Università di Miami tornando ad essere nuovamente un hotel nel 1987. Oggi è un hotel di lusso con un buon numero di ristoranti all’interno, un campo di golf pluripremiato, una piscina che un tempo fu la più lunga e grande degli Stati Uniti e che oggi è la più grande piscina in un hotel della Costa Orientale degli Stati Uniti e infine una Spa che fa parte del circuito Leading Spas of the World. Non solo è possibile alloggiare al Biltmore ma ci si può anche solo fermare per visitarlo e magari mangiare qualcosa.

golf biltmore

hall biltmore

Le camere del Biltmore Hotel

La particolarità del Biltmore Hotel è un’architettura che ricorda, neanche tanto vagamente, le architetture tipiche di Spagna e Italia con richiami non troppo velati alla Turchia. Una serie di chiostri si affacciano sulla piscina, sul ristorante e sul campo da golf mentre il campo da golf circonda di fatto la struttura e la ingloba. In totale ci sono 273 camere, tra cui 133 suite, molte delle quali affacciano proprio sulla piscina e sul campo da golf regalando un panorama mozzafiato; ovviamente le suite presidenziali, quelle ancora oggi riservate dai presidenti degli Stati Uniti e dalle alte rappresentanze diplomatiche quando sono a Miami, sono situate all’interno della torre del Biltmore con vista sulla Baia di Biscayne.

camere biltmore

Mangiare al Biltmore Hotel

L’esperienza di mangiare al Biltmore è una di quelle che, se alloggi in hotel oppure se sei di passaggio a Coral Gables, non puoi perderti. Se cerchi cucina francese allora il Palme d’Or è il ristorante perfetto per te, con la sua aria rarefatta e retrò mentre per un’esperienza italiana (o vagamente tale) il Fontana è imperdibile anche per via della sua carta dei vini e per un brunch che è davvero indimenticabile, a base di champagne e piatti che spaziano dai classici fino ad arrivare al sushi.
Cascade, affacciato sulla piscina, è stato il mio preferito sia per via della location (letteralmente splendida) che per via del menù, leggermente meno formale degli altri e soprattutto attentissimo alla stagionalità degli ingredienti e alla loro provenienza.
Ancora più informale e sportivo il 19th Hole Bar & Grill mentre per un drink si può andare al Biltmore Bar o al Cellar Club Bar che funziona anche come sala da tè. Se il brunch è particolarmente famoso al Biltmore, la stessa cosa accade per l’afternoon tea che viene servito ogni giorno, dalle 14.00 alle 15.30 nella hall con il soffitto blu a volta come quello della Moschea Blu di Istanbul.

ristorante biltmore

Rilassarsi al Biltmore

Probabilmente avrai poco tempo per rilassarti ma se riesci a ritagliarti del tempo non puoi perderti qualche ora in piscina (2.000 metri quadrati di superficie!), un passaggio alla SPA per un trattamento (non economico ma considerando la tipologia dell’hotel ci sta), un giro al centro fitness gratuito per poi ricominciare a mangiare e una passeggiata sul campo di golf, giocando o solo guardando. Se poi, come me, ami cucinare e imparare allora ti consiglio una lezione alla Biltmore Culinary Academy scegliendo tra i tanti laboratori disponibili.
cioccolato
spa biltmore

Quanto costa il Biltmore?

Nota dolente: il Biltmore Hotel costa parecchio e partiamo da circa 300 dollari a notte (colazione di solito non compresa, all’americana) e quindi richiede una spesa superiore rispetto al normale. Giustificata da un’esperienza che se si ha la possibilità è bello fare. In alternativa, la visita all’intera struttura da sola vale una passeggiata anche per scoprire un quartiere, Coral Gables, dove si respira ricchezza e lontananza da ciò che è la Miami che tutti conoscono.

Perché scegliere il Biltmore per dormire a Miami?

  • E’ una struttura storica e questo lo rende, già di suo, affascinante;
  • E’ situato in un quartiere dove gira poco turismo di massa;
  • E’ vicino a tutte le attrazioni e le cose da vedere (tra cui The Salty Donuts, se amate le ciambelle fritte come le amo io!);
  • Ti permette di non spostarti, se non hai voglia di farlo un giorno o una sera, offrendoti un numero di attività impressionante, cibo compreso;
  • In alcuni periodi dell’anno, o prenotando in anticipo, si trovano super sconti che permettono un’esperienza luxury anche a budget ridotto (non low cost!).

facciata biltmore

Perché non scegliere il Biltmore per dormire a Miami?

  • Il prezzo, indiscusso elemento da valutare;
  • La location, lontana da South Beach e per alcuni troppo decentrata;
  • Non è un hotel moderno ma un hotel retrò e quindi manca la componente tecnologica.

In definitiva per me il Biltmore è decisamente una scelta vincente, da pianificare con cautela e molto anticipo, per dormire a Miami senza essere costretti a stare a South Beach o accontentarsi; se la soluzione Biltmore non fa al caso tuo ti consiglio un’altra struttura, completamente diversa e vicinissima a South Beach, il Sense Beach House. Hotel stiloso, poche camere, molto contemporaneo e trendy: magari questo, se sei un tipo da vita notturna e modernità senza voler scadere nel trash, potrebbe essere davvero il tuo hotel del cuore a Miami.

Guarda il video che ho girato a Miami ed iscriviti al mio canale su YouTube per altri video simili:

[Foto di Giuseppe. Il viaggio a Miami è stato realizzato grazie al sostegno di VisitMiami sul cui sito puoi trovare tutte le informazioni per pianificare il tuo viaggio a Miami e scegliere tra diverse attività in base alle tue preferenze. Grazie al Biltmore Hotel che ci ha ospitati. Le opinioni espresse sono personali e non influenzate dalla partnership con l’Ente e con i suoi partner].