Fare spesa in America: l’esperienza di un supermercato americano

supermercati americani

Fare spesa in America: quante volte hai pensato a quanto sarebbe bello e divertente? Soprattutto perché il modo di mangiare e fare la spesa degli americani è completamente diverso dal nostro e sicuramente ci sembra affascinante quando lo vediamo alla televisione. Se si va negli Stati Uniti, un giro al supermercato è obbligatorio perché le differenze con i nostri supermercati sono enormi e, quasi sempre, lasciano sconcertati.

Gli americani hanno un rapporto particolare con il cibo che si riflette anche nei prodotti che si trovano al supermercato: da un lato sviluppano sempre più metodi per mangiare healthy e salutari (sviluppando peraltro dipendenze incredibili da programmi di dimagrimento ed esercizio che si scontrano con abitudini alimentari e quotidiane completamente opposte) ma dall’altro lato il cosiddetto junk food continua a spopolare.

Fare spesa in America: una panoramica generale

Il supermercato in America non è come il nostro ma è più un ipermercato dove si trova praticamente di tutto con Whole Foods e Trader Joe’s che sono gli unici (o i pochi) dove si trova solo ed esclusivamente cibo. Per il resto, anche nei famosi CVS e Walgreens, che noi consideriamo farmacie e/o profumerie, si trova roba da mangiare. Il Wal-Mart, poi, è un universo parallelo perché si tratta di un grande retailer al cui interno si trova davvero di tutto: dal cibo ai televisori passando per la farmacia senza dimenticare gli attrezzi per andare a pesca e via dicendo. Fino al 2015 al Wal-Mart si trovavano anche le armi d’assalto.
Molti di questi supermercati sono aperti 7/7 e 24h/24 e permettono a tutti di soddisfare le proprie voglie di cibo a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Fare spesa in America: alla scoperta dei prodotti in vendita

Tradizionalmente al supermercato negli Stati Uniti la spesa si fa in grandi quantità e ci si affida moltissimo ai “pronti” che possono essere surgelati o semplicemente freddi, venduti in vaschette da aprire e condire con improbabili salse oppure mangiare così come sono.

Le confezioni super size la fanno da padrone e ovviamente più una confezione è grande e meno costa: questo vale per tutto lo scibile venduto al supermercato, dalle buste di cereali alle bibite in bottiglia passando per i barattoli di salsa e il bagnoschiuma (senza dimenticare le medicine!).

Il reparto surgelati è di solito quello che lascia noi europei (e soprattutto italiani) interdetti: il subito pronto è l’elemento fondamentale che si affianca a improbabili combinazioni di sapori difficili da concepire. La pizza ai mille formaggi, la pizza alle mille carni, le merendine surgelate e tanto tanto altro che vanno a sostituire quasi del tutto le verdure e il pesce, quasi sempre assenti.

stouffers

pizza americana

Gli snacks dolci e salati sono proposti in gusti introvabili altrove ed occupano spesso interi scaffali insieme alle bibite; per noi italiani è decisamente curioso passeggiare tra le corsie, arrivare al reparto pasta e trovare improbabili piatti italiani che in Italia non solo non conosciamo ma che non ci sogneremmo mai di mangiare (ad onor del vero, si trova anche della “vera” pasta da cuocere e di marche italiane).

macaroni & cheese

pop tarts

Di ogni prodotto esistono diverse tipologie e gusti, spesso introvabili altrove e quelli di seguito sono solo due esempi in merito:

oreo menta

ritz

La contraddizione del supermercato in America è comunque subito ben visibile: accanto a prodotti junk e dall’incalcolabile numero di calorie e grassi, si affiancano prodotti salutari e banchi di verdura e frutta dove si può trovare davvero di tutto e dove tutto viene presentato in maniera così impeccabile da invitare all’acquisto (anche se, a ben guardare, ci si rende conto che la frutta e la verdura vengono spesso lucidate appositamente per diventare più appetibili).

Ma come mangiano gli americani?

Male, diremmo noi e non avremmo tutti i torti. Di sicuro mangiano in maniera diversa dal resto del mondo e anche abbastanza sproporzionata (grafici di Healthywildandfree):
come mangiano gli americani

Come si mangia nel resto del mondo

Il motivo di queste (s)proporzioni è legato all’assunzione continua di zuccheri e cibo processato industrialmente così come alla poca abitudine ad apprezzare il cibo e il momento di cucinare e mangiare; senza contare l’accettazione di cibi OGM che, nel resto del Mondo, sono quasi del tutto banditi e le onnipresenti porzioni super-sized. Interessante la comparazione di Pew tra ciò che si mangiava negli anni Settanta e ciò che si mangia oggi.

Quali sono i supermercati americani più importanti?

Le catene di supermercati americani più importanti sono:

  • Wal-Mart
  • Publix
  • Kroger
  • Target
  • CostCo
  • Safeway
  • Trader Joe’s
  • Whole Foods

a cui si aggiungono CVS e Walgreens, farmacie-profumerie dove si vende anche cibo (e tanto altro).

Oltre alle grandi catene, si può fare la spesa nei tantissimi food stores adiacenti alle aree di servizio che, pur essendo solitamente molto squallidi, vendono tutto ciò di cui l’americano medio ha bisogno: junk food e junk drinks.

Fare spesa al supermercato americano: la mia esperienza

Guarda il mio video girato dentro Wal-Mart (con un iPhone, per evitare di essere buttata fuori) dove ti porto alla scoperta di uno dei retailer più importanti e del suo reparto alimentari tra Macaroni&Cheese, simil Parmigiano, omogeneizzati a dir poco particolari e prodotti alla Stranger Things o resi famosi da Una mamma per amica. Clicca per iscriverti al mio canale di viaggi e ricette su YouTube: